Press "Enter" to skip to content

Le donne di Sunderland affrontano un futuro incerto dopo il processo di divorzio

Un paio di minuti prima e a pochi metri di distanza anche Melanie Copeland, la controparte di Sherwood, a Sunderland, si era fermata a riflettere. Anche lei era giustamente orgogliosa della sua squadra, ma parlava di “incertezza” per le cose “in aria”.C’erano potenziali “delusioni” e “nuvole” che guastavano all’orizzonte.

Considerando che Yeovil aveva appena finito il tavolo della prima divisione femminile della Super League, terminando una stagione in cui hanno segnato solo due gol e raccolto solo due punti con l’ennesima sconfitta e Sunderland era salito al unibet online fogadóirodák settimo posto, qualcosa non si è ancora concluso. Chelsea recupera le alte sfere grazie all’ispirazione Emma Hayes Per saperne di più

Questa enigmatica equazione può essere bilanciata imparando che Yeovil ha ha già convinto la Federcalcio a concedere loro un posto nella WSL1 la prossima stagione, quando un livello superiore ampliato e rinnovato diventa completamente professionale, ma il futuro di Sunderland rimane poco chiaro.

Mentre Yeovil è completamente autosufficiente – insolitamente ricevono nessun aiuto finanziario da parte della squadra maschile con cui condividono un nome – Sunderland ha sofferto orribilmente dalla decisione del loro club padrino la scorsa estate, in effetti, per avviare un procedimento di divorzio nei loro confronti.

Copeland s squadra improvvisamente si trovarono entrambi esclusi dal Sunderland AFC magnificamente nominato Accademia di campo di allenamento Luce e trasferiti dalla loro precedente base di Durham per giocare a Mariners Park, la casa di non-league South Shields.Le sessioni di pratica si sono svolte presso strutture condivise con la Northumbria University di Newcastle e talvolta hanno coinvolto campi di sotto standard, pericolosamente ghiacciati.

Sunderland AFC ha rifiutato di supportare la propria candidatura per l’iscrizione al WSL1 nel primo turno di gare per posti nel Lega rinnovata ma restano aperte quattro posizioni nella nuova divisione a 14 squadre proposta, con l’identità delle offerte vincenti annunciate dal FA domenica prossima.

Dopo aver unito le forze con la Northumbria University e aver completo cambio di nome, Sunderland ha fatto domanda per rimanere in WSL1 ma potrebbe ancora finire come uno dei cinque club assegnati alle slot in WSL2.In alternativa potrebbero essere retrocessi di due divisioni.

Considerando che Sunderland ha prodotto un nucleo dell’attuale squadra inglese – Lucy Bronze, Steph Houghton, Jill Scott, Jordan Nobbs, Demi Stokes, Carly Telford e Beth Mead hanno iniziato la loro carriera con loro – l’incertezza attuale è causa di notevole rabbia e turbamento. Facebook Twitter Pinterest Fan di Yeovil Nigel House segue la squadra in tutto il paese.Foto: Mark Pinder per il guardiano

Copeland ei suoi giocatori affrontano una unibet sportfogadás online settimana nervosa in attesa dell’annuncio di domenica e nessuno è felice. “È nell’aria”, ha detto Copeland, cugino di Alan Shearer. “Non so cosa sta succedendo.” Sherwood è adeguatamente scioccato. “È un peccato terribile,” disse. “Sunderland è stata una parte così importante del gioco femminile e ha prodotto così tanti giocatori inglesi.”

Dietro la sua gioia per un’iniziativa di finanziamento della folla che aiuta a raccogliere denaro sufficiente per garantire che Yeovil possa passare dal part-time a completamente professionale la prossima stagione, nutre anche alcune potenziali riserve sul rebrand WSL della FA.

A parte le ovvie preoccupazioni sulla capacità del suo club di competere in modo più equo con Chelsea, Manchester City e Arsenal con le più alte risorse e la loro scintillante schiera di leader internazionali, questa è stata l’ultima partita di Sherwood come manager.

Le regole della FA impongono che un 39enne che diventerà il direttore del calcio di Yeovil non sia più autorizzato a destreggiarsi nel suo lavoro giornaliero – a tempo pieno posto di insegnamento in un college di Cardiff – con il coaching.Diversi giocatori possono anche partire, con alcuni scaricati e altri che optano per la sicurezza delle carriere a lungo termine prima di un’odissea calcistica ad alto rischio, molto probabilmente a più basso costo.

“È molto triste per Jamie” disse Nigel House, sicuramente il più fedele sostenitore di Yeovil e uno dei pochi che avevano fatto il viaggio verso nord. “Ma ci sono stati 80 candidati per il suo lavoro.” Jonna Andersson sigilla il Chelsea come il doppio con la vittoria a Bristol City Leggi di più

Sherwood ha rotto il viaggio di nove ore in autobus verso nord con un raro pernottamento di sabato .Sull’apprendimento di House stava intraprendendo il viaggio di 760 miglia dalla sua casa di Weymouth che lo invitò a cena nell’hotel della squadra.

Successivamente House, che non perde mai una partita, è stata presentata con una maglietta commemorativa firmata da ogni giocatore “Nigel incarna tutto ciò di cui parla questo club”, ha affermato Sherwood. “È una persona speciale”.

House non poteva smettere di sorridere dopo che Annie Heatherson ha segnato il secondo gol stagionale di Yeovil qui.Anche se Keira Ramshaw ha diretto un pareggio in seguito ad un cross dall’imponente Mollie Lambert e Bridget Galloway ha poi sfidato un superbo vincitore del Sunderland, i visitatori hanno sempre gareggiato, con il portiere, Megan Walsh, eccellente.

La competenza tecnica era presumibilmente più alto il Manchester City ha battuto l’Everton per 3-0 finendo secondo dietro al Chelsea e battendo l’Arsenal sul restante posto in Champions League della WSL, ma non c’era nessun posto in cui House sarebbe andata meglio. Non c’è alcuna possibilità che la sua squadra si sposti con la nuova formazione del Manchester United sperando di unirsi al WSL2 sotto la gestione dell’ex difensore dell’Inghilterra e attuale assistente allenatore, Casey Stoney.

“Questo club è come una famiglia” disse una casa raggiante. “E non ho mai visto una parte come Yeovil. Queste ragazze non rinunciano mai, mai a combattere.Si sono sempre presi le spalle. Sono una vera squadra. “