Press "Enter" to skip to content

Steven Naismith di Everton compra la cena di Natale per centinaia di senzatetto di Glasgow

 

Steven Naismith ha pagato per la cena di Natale per centinaia di senzatetto anche se potrebbe non essere in grado di fare affidamento sul suo stipendio Everton per molto più tempo dopo che il suo manager Roberto Martínez ha fatto capire che il futuro del futuro potrebbe essere lontano da Goodison Park.

L’attaccante scozzese ha sponsorizzato un pasto annuale a Glasgow organizzato dall’associazione benefica, Loaves and Fishes, che aiuta chi sonnecchia in città. Facebook Twitter Pinterest Steven Naismith fa un cracker con Wendy Brockett e James Goldie (a destra).Foto: Martin Shields

Naismith descrisse l’evento come “umiliante e stimolante”, dicendo all’Echo di Liverpool: “Quando ero a Rangers e avevo qualche brutto infortunio e non giocavo pensavo che fosse un buon risultato possibilità di iniziare ad aiutare, così ho parlato con parenti e amici su dove volevo fare la differenza se potevo e Loaves and Fishes è stato allevato un paio di volte.

“È un piccolo gesto che faccio e in termini di differenza, è enorme. Mi piace, incontri molti grandi personaggi che ti dicono cosa pensano del calcio e di quanto un giocatore di football pensi che tu sia, cose del genere, quindi è bello entrare e passare il pomeriggio con loro. ”

Non è la prima volta che Naismith mette le mani in tasca per aiutare le persone svantaggiate.Nel 2014 ha acquistato i biglietti per le partite casalinghe dell’Everton per donare ai disoccupati di tutto il Liverpool.

All’Everton, Naismith si è trovato sempre più emarginato, con Romelu Lukaku, Arouna Koné, Gerard Deulofeu e Ross Barkley che monopolizzano le posizioni offensive .

Norwich, gli avversari dell’Everton di sabato, hanno fatto un’offerta per Naismith in scadenza per l’ultima settimana, ma sono stati respinti da Martínez.

Tuttavia, con Naismith non è stato coinvolto in un Premier Partita di campionato da metà ottobre, sembra che una mossa a gennaio potrebbe essere sulle carte.

Martínez ha detto: “È qualcosa che dobbiamo esaminare ogni volta che si verifica questa situazione. È successo in agosto, non era il momento giusto. Vedremo come andranno le prossime tre o quattro settimane.

“È così importante avere una squadra forte.Abbiamo un periodo di molti giochi in un breve lasso di giorni e ogni singolo giocatore avrà un ruolo molto importante in quelle settimane.

“Quindi sono sicuro che tra quattro o cinque settimane Avremo una chiara idea di dove siamo e sarà il momento giusto per prendere una decisione.

“Steven è un uomo molto intelligente, calciatore intelligente, e penso che abbia un grado incredibile di confidenza.

“È vero che è stato molto frustrante per alcuni giocatori in quelle posizioni d’attacco, dato che alcuni dei giocatori che stanno giocando in quei ruoli hanno raggiunto un incredibile livello di forma. Penso che come giocatore lo capisci. ”

Naismith aveva detto di essere frustrato per essere stato escluso dal lato. “Quando Norwich era interessato a me in estate, è stato il manager a dire che non voleva che succedesse.Ma come giocatore devi pensare a tutte le tue opzioni.

“Il manager ha detto che avremmo parlato di nuovo all’ora di gennaio, quindi lo faremo.” Facebook Twitter Pinterest Phil Jagielka è sulla sua ritorno dopo l’infortunio. Foto: Peter Byrne / PA

Nel frattempo, il capitano Phil Jagielka è in anticipo sul programma nella sua guarigione da un infortunio al ginocchio e potrebbe tornare prima della fine dell’anno.

Il difensore, Chi ha subito danni ai legamenti mediali nella sconfitta contro l’Arsenal alla fine di ottobre, è potenzialmente in linea per una rimonta contro Stoke del 28 dicembre. Martínez ha dichiarato: “Phil ha avuto ottime notizie dallo specialista di ieri e siamo sulla buona strada, probabilmente in anticipo rispetto a quello che ci aspettavamo.Ora andremo nell’ultimo periodo di 15 giorni lavorativi per lui prima che possa unirsi al gruppo.

“Realisticamente stiamo parlando di quel gruppo di dispositivi dopo il Boxing Day – Stoke, Spurs a casa – Sembra molto realistico che Phil torni indietro. “